I contenuti di questa pagina sono immessi direttamente dai visitatori del sito i quali se ne assumo piena responsabilità.
Tanx.it si riserva la possibilità di moderarne i contenuti, acconsente alla loro pubblicazione, declinando qualsiasi responsabilità in merito.
[lascia un messaggio] SONO PRESENTI 279 MESSAGGI..........

Autore del messaggio: Fab da Salonicco
lasciato il 30/4/2018 ore 6:20

Messaggio:
29/4/2018 Volos - Thesalonkky (Salonicco) 2h 1/2 circa di viaggio e siamo a Salonicco in hotel, prima di mezzogiorno. L'hotel panorama non ha più il panorama, gli hanno costruito davanti un ecomostro senza peraltro terminarlo. Dopo il checkin ci mettiamo subito in marcia, l'idea di fare subito il giro della città e domani giornata fuori città. Lasciamo l'auto parcheggiata vicino le mura e scendiamo a piedi in città percorrendo il cammino descritto da Lp. Non lo completiamo fino in fondo, sono 8 km, e quando siamo a 4/5 decidiamo che ne abbiamo a basta, finiremo domani. Risaliamo in hotel per doccia e riposino e poi riusciamo in cerca di cena. Finiamo nuovamente in tsipoureria Volos e finisce a piattini di pesce vario e Ouzo.
<-------> Email: @.

Autore del messaggio: Tryx da Penisola Pelio Volos
lasciato il 28/4/2018 ore 22:14

Messaggio:
28/4/2018 La visita di Matrinitsa di Ieri mi ha fatto molto incuriosire per la visita della penisola di oggi e partiamo di buon mattino per il giro che nella nostra fantasia dovrebbe prendere tutto il giorno e ricoprire tutta la penisola del monte Pelio. Ci rechiamo subito verso il luogo che dovrebbe, secondo lp, valere il viaggio, Pouri, dall'altra parte della penisola. Arrivare ci costa una fatica tremenda, la strada tortuosissima, stretta e in parte rovinata, inoltre arrivati al villaggio questo non ha nulla di bello se non la calma che vi regna. E del resto come potrebbe essere diverso, col culo che ti fai a raggiungerlo... Comprendiamo che probabilmente la nostra idea originale di percorrere tutta la penisola era irrealizzabile e decidiamo di tornare sul versante di Volos. Anche questo tratto di strada si rivelerà non banale e alla fine arriviamo sul mare ad Agria e decidiamo di mettere fine alla parte conoscitiva sedendoci sul mare in una Tsipoureria e giù i nuovo di mezedes e tsipouro. Siamo piu disinvolti di ieri sera e ordiniamo mezedes senza sapere bene cosa arriverà. Qui polpo, insalata di patate, pesce affumicato, 2 tsiroupo mignon, pane e acqua e piccolo dolce 10€. Poi lemme lemme andiamo a prendere il caffe (2 caffe5€ è praticamente lo standard) a Cala Nera, una bella spiaggia poco più a sud e poi rientriamo a casa. Stasera cena da Stafylos, se ci piglia. Ci piglia e satolliamo nuovamente
<-------> Email: @.

Autore del messaggio: Fab da Volos
lasciato il 28/4/2018 ore 22:12

Messaggio:
27/4/2018 spostamento a Volos. Ci spettano oltre 500 km di viaggio verso Volos, meta che non era preventivata e nata lungo il cammino per combinare le visite di thesalonikky e Meteore. Il suggerimento è di Stavros ma anche la guida ne parla bene. Il viaggio va bene anche se la ricerca dell'appartamento che abbiamo prenotato si rivela un po difficoltosa. Siamo fuori città e all'arrivo sembra non esserci nessuno ad aspettarci. In realtà aspettiamo nel posto sbagliato ma quando chiamiamo gli interlocutori parlano un inglese indegno e non ci si capisce. Stanno la porta accanto a dove asettiamo ma impieghiamo una ora buona a capirlo. Una volta risolto, il posto è comodo, pulito e grande. Un intero appartamento a poca distanza dal mare. Andiamo in città, facciamo pranzo nella zona del porto e cominciamo la ricerca per cena e per la giornata di domani. Poi ci rechiamo a Matrinitsa, un villaggio sopra la città di Volos con una strada ben tortuosa e stretta. Il villaggio è molto bello ma la strada.... Dopo il rientro pomeridiano decidiamo di andare a cena a volos in una tsipoureria, cioè un ristorante di pesce dove si mangiano tapas di pesce accompagnate da Tsipouro in bottigliette mignon (un Ouzo un po piu forte). Essendo locali per greci non hanno dimestichezza con l'inglese e quindi bisogna usare un po di inventiva. Infatti ordiniamo le mezedes e altri due piatti, sarde fritte, e polpo. Non sapendo che le sole mezedes consistono in un piatto di pesciolini fritti, un Humus e dell'insalata di patate. Quando arriva il piatto di Sarde siamo ormai quasi pieni e capiamo di aver cannato.... E poi arriva anche il polpo. Tutto squisito ma ci tocca raddoppiare anche il giro di tsipouro..... :-)
<-------> Email: @.

Autore del messaggio: Clitenneo da Sparta
lasciato il 28/4/2018 ore 22:11

Messaggio:
26/4/2018 spostamento a Sparta per la visita di Mistras, facciamo la strada di quel che resta del Mani fino a Kalamata e poi pieghiamo verso Sparta. Vi arriviamo per ora di pranzo, prendiamo posto in albergo e ci rechiamo a pranzo per la greek salad di rito. Poi andiamo alle rovine Bizantine della città di Mistras, visitiiamo prima la parte bassa e poi il Kastro e le ultime due chiese della parte alta. Per un totale di tre belle ore di scarpinata. La sera andiamo a cena in una trattoria periferica, a piedi, citata su tadv, e molto simpatico il posto, mangiato bene.
<-------> Email: @.

Autore del messaggio: Aeropulos da Areopolis
lasciato il 28/4/2018 ore 22:9

Messaggio:
25/4/2018 spostamento ad Areopolis nella regione del Mani, facendo il giro di tutta la costa est e sud Ovest del dito del Mani. Passaggio a capo tenaro e sosta in alcuni villaggi dalle tipiche costruzioni di pietra di questa regione. Arrivati Areopolis, giro per il paese, molto carino, tutto acciottolato e poi prendiamo l'auto per girare le vicinanze. Arranchiamo in un paio di villaggi arroccati sopra Limeni, in uno di questi per mezzo di una biscia di un paio di metri distesa al sole, attacchiamo discorso con una coppia, Stavros e Maria, Greci di Salonicco trapiantati ad Atene. Lui sta per recarsi da un amico a Grugliasco, caso vuole. Ci scambiamo i cellulari, porsiacaso e alcuni consigli sui posti da visitare. Poi scendiamo a Limeni per un aperitivo a basa di Ouzo e per valutare la possibilità di cenare qui. Il posto però è molto pretenzioso e senza struttura e decidiamo di tornare a cena ad Aeropoli da BarbaPetros... E meno male, perchè ci saremmo persi una esperienza mistica, la migliore finora in Grecia. Entrando si ha la sensazione di un posto per locali, hanno un menù tradotto ma non rende merito e allora sbircio nei piatti degli altri. Una famiglia con due bimbe pranza accanto a noi, lui mi spiega in Italiano che posso andare direttamente in cucina a sbirciare nelle pentole, ma non oso tanto. Lui si rivolge in Greco alla signora che mi invita a vedere le pignatte. Peccato non ci sono più pomodori ripieni ma ripieghiamo su peperone ripieno per Lori e carciofi e riso. Uno stracotto con riso per me. La carne è assolutamente deliziosa, ma i piatti di Lori, pur non essendo carciofi e peperoni tra i miei cibi preferiti, sono straordinari. Profumi di erbe aromatiche la fanno veramente da padroni. Prendo un peperone anch'io, e lo digerisco anche. La famiglia accanto a noi si muove con la disinvoltura di gente del luogo, lui ci svela che questo è probabilmente il miglior ristorante del Mani.... Ed ha fatto anche di questa tappa un luogo molto interessante.
<-------> Email: Areopolis@.

Autore del messaggio: Epidostecle da Elafonissos
lasciato il 28/4/2018 ore 22:7

Messaggio:
24/4/2018 colazione vicino al ponte e partenza. Attraversiamo il dito e sull'altro versante prendiamo il traghetto per Elafonissos. Ci rechiamo subito alla leggendaria spiaggia di Simos, descritta come una delle più belle del mediterraneo. Anche lungo la strada si intravedono spiagge e fondali molto belli, e questa è sicuramente molto molto bella. Facciamo un paio di ore di spiaggia, un bagno e qualche passeggiata sulle dune e sulle rocce per scattare qualche foto dall'alto. Poi rientriamo al molo e facciamo pranzo aspettando il prossimo passaggio del traghetto. E piano piano rientriamo a Monemvasia. Riusciamo presto per fare ancora una passeggiata nel borgo stupendo, e scopriamo altre piazze ancora non viste.poi. Ci rechiamo a cena nel posto letto su lp, il Matoula. Mangiamo bene, come quasi ovunque in questa vacanza, e rientriamo a piedi in hotel. Buonanotte.
<-------> Email: @.

Autore del messaggio: Agamenntanx da Monemvasia
lasciato il 28/4/2018 ore 22:6

Messaggio:
23/4/2018. Spostamento a Monemvasia, dove arriviamo nel primo pomeriggio. Arrivati in hotel vediamo che davanti c'è una bella spiaggetta, la temperatura è estiva, ma troppa è la voglia di andare a visitare la città arroccata sull'isola/penisola di fronte. Ci rechiamo a piedi alla rocca e ci fermiamo a pranzo in un cortile per una insalata. Poi scaliamo la rocca e giriamo per tutto il paese. Meraviglioso, sembra di andare indietro nel tempo. Clima meraviglioso, rientriamo in pensione e la signora ci da alcuni consigli per la visita di domani ad Elafonissos e ci presta gli asciugamani per la spiaggia. Riusciamo a fare anche un bagno veloce, xchè l'acqua è freddissima. Poi rientriamo e andiamo a cena lungo il molo in uno dei tanti ristoranti taverna con vista mare. Poi a nanna.
<-------> Email: @.

Autore del messaggio: Gtanx da Micene Nafplio
lasciato il 28/4/2018 ore 22:0

Messaggio:
22/4/2018 ci svegliamo abbastanza presto per recarci a Micene ed evitare la massa di turisti, per gran parte studenti in gita scolastica. Arriviamo a Micene e gia un paio di pullman sono presenti nel parcheggio. Attraversiamo la Porta dei leoni, la scultura più importante di Micene, e le tombe di Clitennea, il suo amante e di Agamennone. Il museo. Non c'è molto altro anche se il tutto ha una bella estensione. In uscita i bus nel parcheggio sono diventati una ventina. Decidiamo di visitare anche l'antica Nemea, ma nel giro di un quarto dora abbiamo visto tutti i sassi che la compongono, a parte le mura imponenti non vale granché la pena a meno che non si sia degli esperti in materia. Sulla via del rientro a Nafplio ci fermiamo ancora ad argo per vedere quel che resta del teatro romano velocemente. Poi rientriamo a pranzo e ci rechiamo nuovamente da Ta Alonya ma ci rimbalzano, oggi è domenica fully booked e ripieghiamo sul ristorante di fronte. Non male anche questo. Pisolino pomeridiano e poi salita alla fortezza di Nafplio, aperitivo a base Ouzo nel ristorante figo sul mare e cena alla stessa taverna Ta Fanaria ma con menu più ricco, suovlaki per me, Mussakà e acciughe fritte per Lori.
<-------> Email: @.

Autore del messaggio: Tanx da Corinto Nafplio
lasciato il 28/4/2018 ore 21:58

Messaggio:
21/4/2018 Megara - Nafplio. Al risveglio ci rendiamo conto che siamo a picco sul mare, sotto una bella spiaggia di ciottoli e mare cristallino. Facciamo colazione e partiamo quasi subito, siamo ancora ben stanchi dal viaggio. Lungo la strada ci soffermiamo a visitare il canale di Corinto e poi deviamo verso Epidauros e visitiamo il sito con il bel teatro molto ben conservato. Poi, sulla strada per Nafplio ci fermiamo a pranzo con una piccola deviazione, da Ta Alonya, dove gustiamo i primi piatti tipici della cucina greca, dolmades, insalata greca, gozos e polpette di zucchine. Poi a Nafplio troviamo con facilità la pensione, ma ci scortano nella dependance povera. È un po vecchiotta come casa ma abbiamo visto di peggio. Un lungo sonno pomeridiano ci rimette in sella e, dopo la bella passeggiata intorno al promontorio andiamo a cena in una taverna indicata nella guida, ma consumiamo un pasto frugale, vegetable soup e poco altro, Baklava e a nanna.
<-------> Email: @.

Autore del messaggio: Gtanx Grecia da Torino Atene
lasciato il 28/4/2018 ore 21:57

Messaggio:
20/4/2018 Destinazione Grecia. Partiamo da casa nel primo pomeriggio con car2go e la solita sensazione di aver dimenticato a casa qualcosa di importante. La solita sensazione, e poi stiamo andando solo in Grecia, molto scialli. Arrivati in aeroporto tutto ok, car2go comodissima ed economica, la scialleria passa subito xchè la sensazione si fa realtà e ricordo, ripassando in rassegna i documenti, di aver lasciato a casa le mie due carte di credito... E lori rincara la dose avendo dimenticati il pin della sua. Chiamiamo amici e parenti chiedendo di recuperare il tutto e tentare di recapitare in aeroporto le c, tanto il volo per Roma è sempre notoriamente in ritardo, ma non oggi. Abbiamo recuperato comunque il pin di Lori e partiamo. Arriviamo ad Atene dopo un Roma Atene seduti accanto ad un signore con ascella faraonica (nel senso non lavata dai tempi di Keope). Recuperiamo i trolley che a Torino ci hanno fatto imbarcare e ci dirigiamo al punto prestabilito dove dovrebbe esserci una navetta per l'ufficio della compagnia di noleggio, della quale, nonostante le rassicurazioni per email, non ve traccia. Dopo numerose vane ricerche chiamo e mi dice che, spiacente ma arriverà tra una decina di minuti. Infine si materializza e carica noi e un altro signore sudafricano con 2 ragazzi, irritato più di noi per l'attesa. In ufficio ci assegna un'auto, una Nissan Micra quasi nuova e partiamo. Imbrocchiamo la strada giusta subito, è praticamente tutta una autostrada e nel giro di meno di una ora siamo in hotel, dopo Megara, ma sono ormai oltre le tre di notte. Domani inizia il viaggio.
<-------> Email: @.
 
[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] [28]